Rifiutano l’alcooltest e aggrediscono gli agenti

Mediagallery

Intorno alle 3 della notte del 4 novembre, in via Ginori una volante della polizia procedeva al controllo di una Fiat 500 con due occupanti a bordo. I due si mostravano subito insofferenti al controllo anche perché erano palesemente in stato di ebbrezza. Il conducente, un livornese dell’82 residente a Collesalvetti, invitato a sottoporsi alla prova dell’etilometro iniziava ad urlare cercando di eludere il controllo. In un attimo ha iniziato a spintonare gli operatori, aiutato anche dall’altro passeggero, un livornese del ’73, che, nonostante gli inviti da parte dei poliziotti, prima colpiva con un calcio una mensa esterna al bar Soft Caffè danneggiandola e poi anche un ciclomotore, danneggiando la parte sopra la targa. Non contento, l’uomo ha sferrato un pugno al volto a uno dei due operatori che cercava di bloccarlo. Il 33enne è stato poi prontamente ammanettato e accompagnato, insieme al compagno, negli uffici. Durante il tragitto, i due hanno danneggiato anche l’autovettura di servizio e ancora una volta si rifiutavano di sottoporsi all’etilometro. Il poliziotto colpito al volto è stato refertato al pronto soccorso con sette giorni di prognosi. All’autista dell’auto sono stati contestati i reati di resistenza a pubblico ufficiale, danneggiamento aggravato e rifiuto dell’accertamento dello stato di ebbrezza. Il livornese del ’73 invece è stato arrestato per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

Riproduzione riservata ©