Reati in calo (-8,3%), qui meglio che a Pisa. Città “criminali”, 19esimi in Italia

In Toscana Firenze risulta la città più "insicura" seguita da Lucca e dai nostri cugini che vivono all'ombra della Torre Pendente

Mediagallery

Crolla l’indice di criminalità nella nostra città. A rivelarlo sono i dati statistici forniti dal Ministero dell’Interno (Dipartimento Pubblica Sicurezza e Istat) rielaborati dal Sole 24 Ore che lunedì 7 dicembre ha pubblicato la classifica delle “città criminali” con l’incidenza dei reati denunciati nel 2014 in rapporto alla popolazione (ogni 100mila abitanti).
Livorno in questa speciale graduatoria è al 19esimo posto tra 106 provincie italiane prese in esame. In testa Milano con 8.088 reati denunciati ogni 100mila residenti nel capoluogo lombardo. Segue Rimini (7.945) e Bologna (7.420).
La nostra città, secondo il quotidiano economico di riferimento nazionale, conta 4.937 reati denunciati in tutto il 2014 (sempre ogni 100mila abitanti) e un numero totale di 16.739. La variazione percentuale rispetto al 2013 è però favorevole in quanto si attesta su di un -8,3% tra il 2014 e il 2013.
In Toscana la provincia più “pericolosa” risulta essere Firenze che si “guadagna” il settimo posto assoluto (6.084 reati ogni 100mila abitanti e 61.579 reati totali), poi Lucca al decimo posto (5.656 per 22.257 totali) e Pisa 15esima totale e terza tra le toscane (con un’incidenza di 5.331 reati ogni 100mila abitanti per un totale di 22.486).
Estorsioni. In questa speciale graduatoria Livorno si piazza, secondo Il Sole 24 ore, al 52esimo posto con una variazione percentuale preoccupante pari al 57,14% rispetto all’anno precedente e 12,98 reati di questo tipo denunciati ogni 100mila abitanti
Furti con destrezza e scippi. Calano invece quelli che comunemente vengono chiamati furti con destrezza con un rassicurante -16,20% rispetto al 2013. Anche per quanto riguarda gli scippi o furti con strappo la percentuale tende al “meno”. Il dato parla di un calo del 26,19% che consente a Livorno di piazzarsi al 39esimo posto in questo settore.
Furti in abitazione. “Solo” 320 furti in casa ogni 100mila abitanti per un totale del meno 25 percento circa rispetto all’anno precedente. Un buon risultato tanto da farci piazzare al 71esimo posto su 106 province in questa classifica riservata ai colpi messi a segno tra le mura domestiche.
Rapine. Calano anche le rapine con una variazione del -13,95% rispetto all’anno prima. Motivo per cui Livorno si piazza 47esima in questa graduatoria.
Furti d’auto. Aumentano, e non di poco, i furti di autovetture: 50,6 macchine rubate ogni 100mila abitanti con un aumento però del 21,71% rispetto alla passata stagione.

Per tutte le classifiche complete nazionali clicca qui

Riproduzione riservata ©