Rapinata tabaccaia: a tu per tu con il bandito armato

Mediagallery

Rapinata tabaccheria. E’ accaduto intorno alle 20,15 del 9 dicembre in via Roma, di fronte alla piazzetta Fioravanti. Secondo quanto ricostruito, un uomo ha fatto irruzione armato, vestito completamente di nero, con il volto travisato da casco e sciarpa. Impugnando una pistola, l’ha puntata contro l’impiegata, una livornese di 24 anni, che in quel momento stava ultimando i conti prima della chiusura, intimandole di farsi consegnare l’incasso.
La ragazza ha fatto resistenza tentando di scappare, ma il bandito l’ha raggiunta e bloccata obbligandola a dargli i soldi. A quel punto la 24enne non ha avuto altra scelta. Dopo aver acciuffato l’incasso della giornata, circa 800 euro, il bandito è fuggito in sella a un motorino. Alla vittima della rapina non è rimasto altro che dare l’allarme. Sul posto è intervenuta la polizia. Gli agenti hanno passato al vaglio le immagini delle telecamere del negozio che hanno ripreso la scena. Il malvivente è stato descritto dalla giovane come giovane, alto, robusto e con un accento livornese.

 

Riproduzione riservata ©