Terrore e rapina in villa, badante picchiata: un arresto

Mediagallery

Erano appena trascorse le 22 di ieri, mercoledì 6 agosto,  quando tre persone incappucciate s’introducevano da una finestra in una villetta a Montenero sorprendendo l’anziano proprietario di casa,  un 90enne intento a guardare la televisione, e la badante che era appena andata a dormire. Immobilizzata la donna, i tre hanno subito pensato di rovistare in casa quando la donna, liberandosi dai legacci, è fortunatamente riuscita ad attivare l’allarme anti-rapina giunto alla centrale operativa dell’istituto di sicurezza privato “Vesuvio 2”, mettendo così in fuga i malviventi che, tuttavia, prima di lanciarsi dalla finestra hanno sferrato  un pugno in pieno volto alla donna che è rimasta ferita a causa del duro colpo subito da uno dei malviventi.
L’immediato sopraggiungere di una pattuglia dei carabinieri allertata dall’istituto di vigilanza, in concomitanza con quella della guardia giurata, ha consentito tuttavia di catturare uno dei tre rapinatori, Corja  Qamil, albanese 35enne (nella foto in pagina riquadrata in rosso), con precedenti specifici. L’uomo è dunque finito in manette per tentata rapina e lesioni. Gli inquirenti  stanno valutando anche l’ipotesi del sequestro di persona. Attivate immediate ricerche dei due fuggitivi che sono riusciti ad allontanarsi a bordo di una Volkswagen di colore scuro.

 

 

Riproduzione riservata ©