Rapina all’alba con pistola in mano al supermercato

Mediagallery

Un uomo a volto coperto si è presentato all’alba all’apertura del supermercato Conad di via Puini a Banditella e, armato di pistola, ha atteso che le due dipendenti aprissero le porte d’ingresso del market per poi costringerle a consegnargli circa 300 euro in contanti. Il tutto è accaduto intorno alle 6,30 di sabato 21 novembre. Sul posto si sono portati i carabinieri per raccogliere le testimonianze delle due donne minacciate con l’arma da fuoco. Del malvivente però nessuna traccia. Sono in corso indagini da parte dei militari per risalire al più presto all’autore del gesto. I carabinieri hanno preso anche i file relativi ai video delle telecamere di sicurezza per riuscire quanto prima a dare un nome al rapinatore.

Riproduzione riservata ©

6 commenti

 
  1. # marco

    ammesso, come spero, che il colpevole venga individuato, il giorno dopo verrebbe rimesso in libertà.
    Se non si cambia presto la giustizia, e chi la amministra, sarà il caos

  2. # Bobone

    Se italiano, il giorno dopo, se dell’est, dopo 2 ore, se “profugo” non perdono neanche tempo a portarlo in commissariato, pacca sulla spalla e gli offrono un caffe’!

  3. # vasco

    Alle 6.30 aprono le porte??? Mah..

  4. # zocchi gabriella

    Certo, nei supermercati il personale entra presto al mattino altrimenti come fate a trovare i banchi di frutta e verdura, carne. pane pronti? La domenica quando tanti dormono molti di noi sono li che preparano l’apertura come stamani che la mia collega del Tuodi è stata rapinata anche lei .Purtroppo ormai è una realtà .

  5. # Luke

    La merce viene ancora fornita allo stato solido, quindi attraverso le porte, ad oggi la vedo come l’unica soluzione…

  6. # airone48

    LA CONAD DI MARILIA? E’ l’ennesima rapina ai danni di supermercati.Volendo si potrebbe già prevedere quale sarà la prossima. Purtroppo ritengo che questi supermercati si debbano dotare di una guardia armata altrimenti con le forze di sicurezza impegnate negli stadi e a lottare contro l’ISIS diventerà una routine la rapina.

I commenti sono chiusi.