Prostituzione all’interno di un centro massaggi cinese: blitz notturno e sequestro dei carabinieri

Mediagallery

Aperto da circa due mesi in via Temistocle Guerrazzi un centro massaggi gestito da donne di etnia cinese che dietro apparente attività di centro massaggi effettuavano prestazioni sessuali a pagamento. Le indagini dei carabinieri del Nucleo Investigativo hanno consentito di individuare in quel centro la gestione di una vera e propria casa di prostituzione all’interno della quale i clienti ricevevano trattamenti “completi” con un tariffario a tempo esposto sulla vetrina del negozio. Dalle indagini è emerso che le donne attiravano i clienti non solo con un’accattivante vetrina, ma anche attraverso espliciti annunci su siti di incontri occasionali. Ieri si è concluso nella tarda serata l’intervento dei carabinieri con il sequestro del locale e la denuncia a piede libero di tre donne cinesi, tutte residenti regolarmente in Italia.

 

Riproduzione riservata ©