Scippa un’anziana poi palpa ragazzina: denunciato 38enne livornese

Mediagallery

Un livornese di 38 anni (F.L. le sue iniziali) è stato denunciato per tentato furto con strappo e molestie sessuali nei confronti rispettivamente di un’anziana e di una giovane ragazza che passeggiava sul mare con sua madre.
Il tutto è iniziato ieri sera intorno alle  20 in via Montebello  quando un uomo, alla guida della sua utilitaria, ha notato un ciclista che, a bordo della sua mountainbike, ha tentato di scippare una donna che stava passeggiando sul marciapiede rincasando verso il suo appartamento la quale, fortunatamente ha resistito alla carica trattenendo la sua borsa e riuscendo a mettere in fuga lo scippatore. L’autista ha subito preso in mano il cellulare per chiamare il 113 iniziando subito dopo un inseguimento fai-da-te cercando di fermare il malvivente che però è riuscito a sfuggire pedalando veloce in via degli Archi dove le macchine non possono passare a causa di un’interruzione costituita da alcune barriere anti-auto. L’uomo al volante ha però fornito una descrizione precisissima agli agenti di polizia intervenuti sul posto:  l’autore del tentato furto con strappo era un uomo di circa 40 anni con capelli neri raccolti in una coda.
Dieci minuti dopo un’altra telefonata al centralino della questura: “Correte! Un uomo a bordo di una bici ha palpato il sedere a mia figlia mentre passeggiavamo qui sul lungomare in viale Italia”.
E’ questa la telefonata accorata di una giovane mamma che ha assistito alla scena di molestie nei confronti di sua figlia e non ha esitato a chiamare il 113. Sul posto sono sopraggiunte due volanti che hanno continuato nel giro di perlustrazione fino a quando non hanno individuato il presunto autore del gesto che, dalla descrizione fornita, corrispondeva in tutto e per tutto all’uomo che pochi minuti prima aveva tentato di borseggiare l’anziana in via Montebello. Per questi motivi il 38enne, che vanta numerosi precedenti per reati contro il patrimonio, è stato denunciato per tentato furto con strappo e molestie sessuali.

Riproduzione riservata ©