Portuale arrestato, pistola carica e taser in auto

Mediagallery

Un portuale livornese di 57 anni, Massimo Antonini, è stato arrestato in flagranza di reato per la detenzione e il porto abusivo di arma da sparo e del relativo munizionamento, ricettazione e porto di oggetti atti ad offendere.
L’uomo, secondo la nota diffusa dalla questura di Genova, è stato fermato a bordo della propria auto, il 21 luglio, a Lavagna, nel corso del controllo del territorio nella riviera del Tigullio per la stagione estiva. La pistola (marca Beretta, mod.98 FS cal 9X21), completa di caricatore bifilare contenente 15 proiettili, era nascosta all’interno del bagagliaio dove gli agenti hanno rinvenuto anche un altro caricatore del medesimo calibro, oltre a una pistola a scariche elettriche (Taser) abilmente camuffata in modo da apparire un comune pacchetto di sigarette. Dagli accertamenti è emerso inoltre che l’arma era rubata. Il livornese, al termine degli atti di rito, è stato portato nella casa Circondariale di Genova Marassi.

Riproduzione riservata ©