Picchiata e svenuta in strada: ferita quarantenne

Mediagallery

Mistero e angoscia in Borgo S. Jacopo quando, intorno alle 19 è partita una telefonata al 118 per chiedere i soccorsi nei confronti di una donna di 40 anni trovata a terra sull’asfalto con evidenti segni di percosse addosso. La 40enne, straniera, è stata soccorsa da un passante che, vedendola priva di sensi ma con ferite al volto, ha visto bene di chiedere aiuto. Sul posto è intervenuta un’ambulanza della Misericordia con medico a bordo che ha prestato le prime cure alla sfortunata. Allertate anche le forze dell’ordine ma nelle vicinanze non è stato trovato nessun personaggio che potesse destare sospetti.
La 40enne era in stato di ebbrezza alcolica. Tutte le piste sono aperte e gli inquirenti e non si esclude nessuna ipotesi.
Nella serata di domenica 29 novembre una testimone ha contattato la nostra redazione su Fb e chiedendo di non divulgare il suo nome per motivi di sicurezza ha voluto raccontare quanto ha visto con i suoi occhi. “Stavo tornando a casa in motorino quando ho visto tutta la scena. Una ragazza stava discutendo con un giovane di corporatura robusta. Mi sono soffermata perché i toni erano accesi. Inizialmente pensavo che scherzassero poi ho visto alzare le mani contro di lei e infine le ha sferrato un calcio. A questo punto ho messo il motorino sul cavalletto e gli ho gridato: basta così la ammazzi! Alle mie parole quest’uomo è scappato via veloce e l’ha lasciata sull’asfalto. Così ho soccorso la donna e ho chiesto a una signora che passava di lì in quel momento di chiamare il 118. E’ stata una scena terribile”.

Riproduzione riservata ©