“Mayday, stiamo affondando” e la barca si inabissa a 50 metri: salvate tre persone

A bordo un uomo di 47 anni, il figlio di 15 e un suo amico usciti per una battuta di pesca. Il natante stava affondando in pochi minuti su un fondale di circa 50 metri

Mediagallery

Drammatici soccorsi questa mattina da parte della Capitaneria di porto. Tratte in salvo tre persone. Con un“Mayday” ripetuto tre volte da parte dei naufraghi l’allarme è stato lanciato alle 11.30 via radio alla sala operativa della Guardia Costiera di Livorno. A bordo di un’imbarcazione di 6,5 metri in navigazione per una battuta di pesca c’erano un uomo, livornese di 47 anni, con il proprio figlio di 15 anni ed un amico, che stavano rapidamente affondando nella zona della “Meloria”, a circa 7 miglia dalla costa.
L’operatore radio della Guardia Costiera, dopo aver chiesto la posizione in mare, ha invitato immediatamente le persone ad indossare i giubbotti salvagente e a mettere in acqua la zattera di salvataggio autogonfiabile. Subito dopo è stata disposta l’uscita della motovedetta CP 867 della Capitaneria e di un mezzo dei vigili del fuoco dotato di attrezzature per lo svuotamento. Il natante stava affondando in pochi minuti su un fondale di circa cinquanta metri. I tre hanno fatto in tempo a salire sulla zattera autogonfiabile in attesa dei soccorsi delle motovedette. Poi, fortunatamente, sono stati affiancati da un’imbarcazione presente in zona che fornendo ai mezzi di soccorso la posizione per l’intervento ha sbagliato le coordinate per la concitazione. Una volta giunta sul posto, la motovedetta della Guardia Costiera ha caricato a bordo i naufraghi conducendoli, intorno alle 14, in sicurezza in porto, dove ad attenderli vi erano i propri familiari.
Seppur molto infreddoliti ed impauriti, i naufraghi non hanno richiesto alcuna assistenza medica. Sono attualmente in corso le indagini degli uomini della Guardia Costiera per verificare le cause dell’affondamento del natante che, secondo le prime dichiarazioni raccolte, avrebbe imbarcato acqua nella zona di poppa, durante la navigazione e sarebbe affondata in circa tre minuti.

Riproduzione riservata ©