Nasconde la droga sotto l’auto: arrestato 38enne

Mediagallery

Nell’ambito della più ampia attività di controllo del territorio predisposta dalla questura di Livorno, sono stati intensificati i controlli di polizia finalizzati al contrasto di rapine e furti.
Durante la giornata del 6 maggio gli agenti della volante e della squadra Mobile della questura di Livorno insieme al personale  del reparto  prevenzione crimine di Firenze hanno effettuato numerosi controlli in varie zone della città in particolare in quelle  della stazione e nel centro cittadino. In uno di questi controlli una pattuglia del reparto prevenzione Crimine di Firenze ha arrestato un tunisino, Khena Hichem di 38 anni, in Italia senza fissa dimora per il reato di spaccio di sostanze stupefacenti.
L’uomo è stato sorpreso dalla pattuglia in via Cestoni mentre stava vendendo droga ad un livornese
Immediatamente fermato ha cercato di disfarsi della sostanza stupefacente in suo possesso gettandola , credendo di non essere visto, sotto un autovettura in sosta.
Gli operatori hanno subito proceduto al recupero dell’involucro contente, come verificato dalle successive analisi presso il gabinetto provinciale della polizia scientifica, 2,58 grammi di eroina.

L’uomo inoltre veniva trovato in possesso di circa 500 euro in contanti, probabilmente provento della sua attività di spaccio in quanto non risulta avere alcuna attività lavorativa.

 

Riproduzione riservata ©

3 commenti

 
  1. # Livorno bene

    Soluzione per risolvere il problema della droga : legalizzarla tutta dallo spinello alla cocaina alla pasticchina fino alla siringa d’eroina. A chi si vuole drogare la sostanza glie la fornisce lo stato. I fattoni la comprano senza commettere reato e vengono registrati per l’acquisto e saranno impossibilitati a svolgere lavori in cui potrebbero far danni a cose e persone e gli si toglie la possibilità di guidare. Forse tra 10 000 anni ci si arriverà a farlo.

  2. # Orso

    Datelo a salvini! Dice sia una risorsa!! Boldrini portatelo a casa

  3. # mario

    ….. no ma sono una risorsa per il paese! Povera Italia

I commenti sono chiusi.