Muore mentre sta guidando il tir ma evita la strage

Mediagallery

Un malore fatale lo ha colto mentre era alla guida del suo mezzo pesante all’altezza del Costiero Gas D’Alesio in via Leonardo Da Vinci la mattina di mercoledì 30 marzo intorno alle 8. Per Massimiliano Masini, camionista livornese di 52 anni non c’è stato niente da fare. La sua prontezza di riflessi ha fatto sì però che potesse tirare il freno, accostare ai bordi della carreggiata, ed evitare così una possibile strage andando a urtare violentemente contro le auto in transito nell’ora di punta d’ingresso al lavoro. Masini ha avvertito un forte dolore al petto e ha subito capito che qualcosa non andava. Così ha compiuto la manovra per mettere in salvo le altre vite. Poi si è accasciato sul volante. Sul posto sono arrivati i volontari della Misericordia di via Verdi con un’ambulanza fornita di medico a bordo. Inutile ogni tentativo di rianimazione. Per il 52enne camionista livornese non c’è stato niente da fare. Masini, tra le sue passioni, annoverava quella della pesca.

Riproduzione riservata ©