In mille per l’ultimo saluto ad Ale: “Buon viaggio”. Travolto per evitare una carrozzina?

Mediagallery

C’erano almeno 1000 persone al funerale di Alessandro, figlio dell’ex allenatore del Livorno, Davide Nicola, che si è svolto ieri, giovedì 17 luglio alle 15,30, a Vigone, in provincia di Torino, nella chiesa di Santa Maria del Borgo. Era presente la squadra al completo, con il presidente Spinelli, e tutta la classe di Livorno, la terza A delle scuole medie di Montenero (i 25 ragazzini sono partiti in pullman insieme ai loro insegnanti e ad alcuni genitori) che Alessandro ha frequentato nel periodo in cui il padre ha allenato gli amaranto. Anche il presidente Spinelli ha voluto rendere omaggio al figlio del suo ex allenatore.
Durante l’omelia il parroco ha letto alcuni passaggi della tesina che Alessandro aveva presentato per l’esame di terza media. Al termine, la sorella Giulia ha letto una lettera dedicata ad Alessandro. All’uscita dalla chiesa il feretro è stato salutato da  un lunghissimo applauso. “Nessuno muore sulla terra finché vive nel cuore di chi resta” è lo striscione che i compagni di classe hanno voluto dedicare ad Ale e portare fino a Vigone nel giorno del funerale.

Lo striscione allo stadio – “Forza mister, Livorno ti è vicina”, è invece il maxi striscione, a firma Curva Nord, apparso all’ingresso della tribuna dello stadio Picchi all’indomani della tragedia.

Il retroscena sulla dinamica – Alessandro sarebbe stato travolto dal pullman per evitare una carrozzina. Secondo la ricostruzione, lo sfortunato giovane per un tratto sarebbe rimasto sul marciapiede poi si sarebbe allargato per evitare una carrozzina nel momento in cui stava passando il bus di linea.
La tragedia si è consumata il 14 luglio, poco dopo le 18, quando il ragazzino in sella alla sua bici è rimasto schiacciato dalla ruota posteriore di un autobus (nella foto gentilmente concessa da LaStampa.it). Per lui non c’è stato niente da fare. Inutili i tentativi da parte del medico del 118 di rianimarlo. Non ci sono parole per descrivere quanto accaduto. L’autista, interrogato dai carabinieri di Pinerolo, ha raccontato di non essersi accorto di nulla fino al momento del rumore causato dallo scontro.
Il tecnico aveva rescisso il contratto con la società solo ad inizio mese ed era stato l’artefice della promozione due anni fa. Al mister e alla sua famiglia vanno le più sincere condoglianze della redazione di Quilivorno.it.

Il messaggio dei giocatori amaranto, del Livorno e di tutto il mondo sportivo. Nella sezione commenti quello dei tifosi.

Emerson, compagno di mille avventure del mister, ha ricordato Alessandro attraverso il proprio account Facebook:  “Un giorno mi avevi detto: ”Voglio diventare un giocatore come te”. Ma oggi purtroppo il destino ha deciso così…Riposa in santa pace Ale”.

Paulinho: “Non ci sono parole per descrivere queste tragedie. Che Dio benedica tutta la famiglia. Forza mister, riposa in pace Alessandro”.

Federico Ceccherini: “Non esistono parole per alleviare il dolore. Sincere condoglianze a Nicola e alla sua famiglia. Riposa in pace Ale, forza mister”.

Cristiano Piccini: “Queste cose non dovrebbero mai accadere, sconvolto da questa notizia”.

Matteo Melara, ex amaranto, ha affidato a Facebook le sue condoglianze: “Ho avuto il piacere di giocare con te, di conoscere una persona intelligente spiritosa umile e disponibile, per questo mi permetto di scrivere queste parole. Per dirti che tanta gente ti e’ vicino in un momento talmente triste in cui purtroppo le parole non servono. Un abbraccio da parte mia a Davide Nicola e alla sua famiglia”.

Cristiano Piccini su Twitter: “Queste tragedie non dovrebbero mai accadere, sconvolto da questa notizia. Forza mister Nicola”.

Ibrahima Mbaye su Twitter: “Condoglianze a mister Davide Nicola e a tutta la sua famiglia!! Riposa in pace Alessandro. Forza mister”.

Messaggi di cordoglio sono stati pubblicati anche dai giocatori amaranto Biagianti, Cellerino e Alfonso De Lucia.

Il Livorno calcio: “Il Presidente Aldo Spinelli e tutta la Società, giocatori, dirigenti, allenatori, si stringono con affetto a Davide Nicola ed alla sua famiglia nel dolore per la scomparsa del figlio Alessandro. A Davide giunga il più sincero e grande cordoglio da parte di tutta la famiglia amaranto e dei tifosi del Livorno”.

Tra le squadre che hanno espresso vicinanza a Nicola citiamo InterTernana, Trapani, Sampdoria, Roma, Palermo, Brescia, Spezia, Genoa, Pisa. Il Torino, una delle squadre che più sono rimaste nel cuore di Nicola: “Il Presidente Urbano Cairo – unitamente ai dirigenti, ai dipendenti, agli allenatori, ai calciatori e a tutto il settore giovanile del Torino Football Club – si stringe commosso attorno alla famiglia di Davide Nicola, ex calciatore granata, per la tragica scomparsa, a soli 14 anni, del figlio Alessandro”.

L’ex tecnico del Milan, il livornese Massimiliano Allegri: “Trovare parole è impossibile. Un abbraccio forte Davide”.

Condoglianze anche dal presidente degli allenatori italiani, Renzo Ulivieri, che scrive: “Tutta l’Associazione italiana allenatori calcio si stringe attorno a Davide Nicola per la prematura e tragica scomparsa del figlio Alessandro. Da parte di tutti noi le più sentite condoglianze”.

Poche ma significative parole per il comico Luca Bizzarri: “Un abbraccio forte, sincero, a Davide Nicola”. 

Il presidente della provincia, Giorgio Kutufà, ha inviato un messaggio di cordoglio alla famiglia Nicola, esprimendo profonda e commossa partecipazione al gravissimo lutto che li ha colpiti per la perdita del figlio Alessandro.

Riproduzione riservata ©