Morì a 14 anni, auguri per il 18esimo all’incrocio fatale

Mediagallery

Un dolore incolmabile, un vuoto che sarà impossibile riempire dentro all’anima. Alessia Angulo si spense ad appena 14 anni di età, una vita davanti, un universo mai dischiuso ai suoi occhi. Proprio lo scorso 2 settembre la giovane ballerina, studentessa del liceo classico Niccolini, avrebbe compiuto 18 anni. Un traguardo che tantissimi adolescenti bramano, sognano ad occhi aperti. Un sogno scippato dal destino maledetto che la notte del 15 febbraio 2011 privò di vita e sorrisi la giovane Alessia. Così ecco uno striscione apparso in questi giorni a quell’incrocio maledetto tra viale Alfieri e viale Carducci dove, a pochi metri dove avvenne l’impatto fatale. Una scritta nera fatta con una bomboletta spray su di un lenzuolo bianco: “La vedi quella stella che brilla? Da lassù tu ci guidi. Sei dentro l’anima indelebile, buon compleanno Alina”.

Riproduzione riservata ©