Minaccia ex convivente e suocera. Arrestato stalker livornese di 45 anni

Centinaia di telefonate, sms e ingiurie (anche tramite social network) ricevute dalle due vittime le quali, esauste, hanno provveduto a presentare ai carabinieri nuove denunce contro l’uomo

Mediagallery

Per mesi non ha dato pace alla ex convivente ed alla suocera con continui pedinamenti, telefonate a tutte le ore del giorno e della notte, minaccie ed ingiurie anche attraverso i social network, incapace di accettare la fine della relazione. Nonostante un primo provvedimento cautelare applicato nei suoi confronti ad aprile scorso, il divieto cioè di avvicinarsi ai luoghi frequentati dalla ex, lo stalker 45enne Marco Pardini, un operaio di Livorno, ha continuato imperterrito a porre in essere nuovi e sempre più insistenti atti persecutori nei confronti della donna e della madre di quest’ultima, rispettivamente di 27 e 46 anni. Continue, infatti, le telefonate moleste, le centinaia di Sms, le ingiurie e le minacce (anche tramite social network) ricevute dalle due vittime le quali, esauste, hanno provveduto a presentare ai carabinieri nuove denunce contro l’uomo.
Ieri, pertanto, vista la recidività nei comportamenti molesti, il 45enne è stato tratto in arresto con l’accusa di “stalker”  in esecuzione di una misura cautelare emessa dal Tribunale di Livorno. Il Pardini è stato posto in regime di arresti domiciliari.

 

Riproduzione riservata ©