Mercato, vendono vestiti senza licenza: maxi multa

Mediagallery

Ben 237 capi di abbigliamento sopra un banco improvvisato in via Sant’Omobono in zona mercato venduti a circa 20 euro l’uno. Non ci sarebbe niente di male se non fosse che i due ambulanti, una giovane coppia di livornesi, non avevano lo straccio alcuno di una licenza da venditori itineranti. A pizzicarli sono stati gli agenti della polizia municipale diretti dalla dottoressa Michela Pedini che hanno sequestrato i capi di abbigliamento i quali verranno donati alle associazioni di volontariato che aiutano i bisognosi. Si tratta di 153 maglie, 37 vestiti, 3 cappotti, 5 giacchetti, 59 pantaloni per un totale di 237 oggetti messi in vendita sul banco abusivo.
Per questo motivo è scattata una maxi multa di 5mila euro nei confronti della coppia. “I due non avevano nessuna autorizzazione – spiega a Quilivorno.it la dottoressa Michela Pedini, responsabile sicurezza mobilità della Polizia Municipale – e i nostri agenti impegnati in un controllo congiunto con il nucleo di polizia commerciale della municipale finalizzato alla verifica dell’attività di vendita che viene effettuata sui banchi di via Serristori e della zona mercatale li hanno giustamente sanzionati dopo un accurato controllo nei loro confronti. I vestiti avevano un cartellino con il prezzo di 20 euro cadauno. Ma i due venditori non avevano alcun diritto di vendere questa merce. Inoltre sono stati multati per occupazione abusiva del suolo pubblico”.

Riproduzione riservata ©