Medico livornese salva la vita a turista. Paura sul volo Roma-New York

Alitalia ha voluto premiare il gesto con un biglietto omaggio

Mediagallery

Medico livornese salva la vita a una turista in volo. Protagonista domenica mattina, insieme ad altri due colleghi statunitensi, Giulia Gasperetti, cardiologa.
Venti minuti circa dopo il decollo, da Roma, sul Boing 777 dell’Alitalia, una signora settantenne si è sentita male per una crisi ipoglicemica. Gli accertamenti effettuati con gli strumenti di pronto soccorso a bordo indicavano valori della glicemia bassissimi. Rischiava il coma. A quel punto, mentre il comandante del volo Az 608 – che nel frattempo aveva lanciato l’appello per cercare medici fra i passeggeri – stava pensando di atterrare in Irlanda, Gasperetti e gli altri due collegi americani hanno risposto all’appello e si sono presentati in cabina di pilotaggio. La signora aveva perso i sensi e si trovava in business class. I tre medici sono intervenuti applicando una flebo alla paziente, decisione che ha salvato la vita alla settantenne.
La donna racconterà di essersi sentita male già prima dell’imbarco ma di essere stata rassicurata dal suo medico, il quale gli aveva detto che avrebbe potuto affrontare il volo senza problemi. All’aeroporto Jfk una ambulanza ha trasportato la turista all’ospedale per accertamenti.
Da parte sua, Giulia Gasperetti dice: “Ho fatto solo il mio dovere – ha raccontato al Corriere Fiorentino che oggi 6 maggio riporta la storia – ho dovuto lavorare per sei ore ma almeno ho potuto viaggiare in business class”. La compagnia aerea ha voluto premiare il gesto della cardiologa livornese e dei due colleghi statunitensi con un biglietto omaggio.

Riproduzione riservata ©