Mazze ferrate in auto: arrestati due ultras del Latina. “Preparavano un agguato ai tifosi amaranto”

Mediagallery

Una telefonata ha messo in allerta le forze dell’ordine. “Ho visto un gruppo di persone incappucciate che stanno prelevando delle mazze ferrate dall’auto”. Tutto è partito da qui. Una volta sul posto, polizia e carabinieri, ha individuato la macchina in questione il cui conducente però ha visto bene di mettere in moto e darsela a gambe veloce insieme ad altri giovani che erano presenti. Inseguiti e fermati poco dopo da una pattuglia dei carabinieri. Il tutto è scattato poco prima dell’inizio del match tra Latina e Livorno andato in scena nel pomeriggio di sabato 5 dicembre nella città laziale. Secondo gli inquirenti gli ultras del Latina stavano preparando un agguato ai tifosi livornesi in arrivo per godersi la partita. I carabinieri hanno dunque arrestato due persone (C. R. del ’69, per violazione di Daspo e concorso nel porto di armi) e  A.L., del ’97 con precedenti specifici, arrestato per porto abusivo di armi in concorso con altre persone. Denunciato a piede libero invece D.F. dell’89 per concorso nel porto abusivo di armi. Sono state sequestrate dieci mazze ferrate. Le eventuali responsabilità di altri soggetti  coinvolti verranno prese in esame dopo ulteriori sviluppi d’indagine.

Riproduzione riservata ©