Maxi sequestro di merce contraffatta

Mediagallery

Nella mattina di mercoledì 2 dicembre, nell’ottica di una più capillare attività investigativa per il contrasto del fenomeno dell’abusivismo commerciale e della contraffazione di marchi registrati, gli uomini della sezione di Polizia Giudiziaria – Investigativa della Polizia Municipale di Livorno hanno fermato un cittadino extracomunitario in possesso di alcuni capi di abbigliamento riportanti marchi contraffatti chiaramente destinati alla vendita. Gli agenti, dopo aver verificato la merce e controllato l’uomo sorpreso in flagranza di reato, hanno deciso di operare una perquisizione-ispezione dell’appartamento dove lo stesso risiedeva nel centro di Livorno. Dalla perquisizione dell’alloggio è emerso che lo stesso deteneva in casa un’ingente quantità di merce con marchi contraffatti (88 pezzi) per un valore complessivo di oltre 4 mila euro. Gli oggetti venivano posti sotto sequestro e messi a disposizione dell’autorità giudiziaria. L’uomo veniva portato al comando di polizia municipale per gli adempimenti del caso e denunciato a piede libero per i reati di ricettazione e introduzione nello Stato-commercio di prodotti con segni falsi. Segue l’elenco della merce sequestrata: 58 giacconi (Monclear, Colmar, Napapijiri, Stone Island, Belsatff), 9 cinture (Gucci, Dolce e Gabbana, Armani Jeans, Prada), 7 borselli (Prada, Gucci, Louis Vuitton), 11 Foulard (Gucci, Chanel, Louis Vuitton), 3 panatloni (Armani Jeans).

Riproduzione riservata ©