Spranghe e coltelli: due feriti. Maxi-rissa al Mercato

Mediagallery

Maxi rissa ieri sera, lunedì 28 luglio, fra il Mercato, via Sant’Omobono e piazza Cavallotti. Il putiferio si è scatenato intorno alle 21,30 quando tante famiglie erano a passeggio verso Effetto Venezia. Stando a una prima ricostruzione dei fatti si parla di almeno una decina di persone coinvolte e due persone rimaste a terra e curate sul posto dalla Misericordia di via Verdi.
Prima le grida, poi gli inseguimenti tra i banchi e le bancarelle dismesse fino alle botte con spranghe e coltelli. Sul posto sono arrivate in men che non si dica le pattuglie dei carabinieri, le volanti della polizia e il 118, la cui sala operativa era stata allertata da alcuni passanti (alcuni con bambini al seguito e altri con passeggini) che hanno assistito alla scena brutale. Ancora non è chiaro quali siano stati i motivi che abbiano portato alla violenza subito dopo cena nella centralissima zona di Livorno. Forse un regolamento di conti. Risulterebbe che lo scontro abbia coinvolto principalmente cittadini di origine straniera. I carabinieri sono al lavoro per cercare di fare luce sul caso. Non è escluso che ci possano essere anche altre persone rimaste ferite, ma dileguatesi nella notte e per questo non assistite dalle cure dei medici delle ambulanze intervenute per evitare guai con le forze dell’ordine.
Per quanto riguarda i due feriti, uno era stato colpito duramente al volto da pugni e forse anche da qualche bastonata o colpo di spranga. L’altro è apparso ferito in modo più lieve con escoriazioni alla faccia e alle ciglia.

Riproduzione riservata ©