Maltempo, caduti 27 mm in 36 ore. Torrenti sott’occhio

Mediagallery

Il maltempo si è abbattuto pesantemente sulla nostra città fin dalle prime ore di domenica 16 novembre (clicca qui per vedere le previsioni per martedì 18 novembre). Tra le 9 e le 10 si sono verificate delle intense raffiche di grandine che hanno ricoperto di chicchi bianchi parcheggi, terrazze e tetti di casa e macchine. Intanto molti problemi anche per la baracchina Marrakesh alla Rotonda d’Ardenza dove il titolare ha dovuto staccare la luce per motivi di sicurezza e ha dovuto mettere dei secchi sul bancone per evitare un completo allagamento del suo locale.
La Protezione Civile del Comune sta tenendo sotto controllo i fiumi e i rii del territorio livornese. Nell’arco di 36 ore sono caduti 27,6 millimetri di pioggia. Sorvegliati speciali il Chioma, anche attraverso la Protezione Civile di Rosignano (il torrente insiste sui due territori comunali), e il torrente Ugione, insieme alla Protezione Civile di Collesalvetti. I due corsi d’acqua, che già in passato hanno creato problemi, appaiono infatti particolarmente “gonfi”. La Protezione Civile sta inoltre monitorando la situazione delle strade, in particolare via Firenze, per la quale è pronto ad intervenire il personale di Tecnospurghi con l’idrovora, che già in precedenza ha funzionato.

Raccomandazioni alla cittadinanza
In casi di forti piogge la Protezione Civile consiglia sempre ai cittadini di osservare i seguenti accorgimenti:
evitare l’attraversamento di strade inondate e sottopassi qualora appaiano allagati in quanto la profondità e la velocità dell’acqua potrebbero essere maggiori di quanto non sembri.
La forza della precipitazione potrebbe far uscire dalla loro sede i tappi dei tombini: fare attenzione alla circolazione anche in strade poco allagate.
Prestare attenzione a percorrere le strade dove l’acqua si è ritirata perché potrebbero esserci pericoli.
Evitare di transitare o sostare lungo gli argini dei corsi d’acqua, sopra ponti e passerelle.
Porre delle barriere per evitare che l’acqua possa allagare locali posti sotto il livello della strada come cantine e box sotterranei.

Riproduzione riservata ©