Lo colpisce con una bottiglia, poi spacca la vetrina

Mediagallery

Nel pomeriggio di lunedì 11 aprile, intorno alle 17, una volante della polizia è intervenuta al Penny Market di viale Petrarca dove il responsabile del supermercato aveva richiesto aiuto in quanto due persone presenti nel parcheggio stavano danneggiando la vetrina esterna della struttura minacciando i clienti. Giunti sul posto gli agenti hanno appurato che l’uomo della coppia, composta da un’italiana e da un tunisino, con una bottiglia di birra aveva infranto il vetro e con un’altra bottiglia di vetro (entrambe acquistate regolarmente) in suo possesso aveva aggredito un senegalese colpendolo al volto. Sul posto sono quindi sopraggiunti anche i mezzi del 118. Lo straniero, in prossimità della porta di ingresso del supermercato, era stato senza alcun motivo apostrofato con parole offensive e strattonato con il chiaro intento di cercare lo scontro fisico.
Il senegalese 54enne, residente a Livorno, preso alla sprovvista, è rimasto impassibile e, per mettersi al riparo, si è allontanato chiedendo aiuto. L’aggressore invece, uscendo dal negozio con le due bottiglie di birra appena acquistate, ha lanciato la bottiglia sul volto del senegalese, colpendolo nella zona mandibolare e procurandogli di fatto una ferita con prognosi di 10 giorni. Non sazio di questo atteggiamento il tunisino ha poi lanciato la seconda bottiglia di birra che aveva in mano contro una bacheca esterna del supermercato rompendo così il vetro.
Alla fine l’uomo e la donna che era con lui si sono allontanati a bordo di un motorino di colore grigio. Gli agenti delle volanti comunque avevano già capito chi potesse essere l’autore del gesto e infatti poco dopo lo hanno rintracciato e lo hanno denunciato in stato di libertà per il danneggiamento aggravato e il lancio pericoloso di cose. Si trattava, appunto, di un cittadino tunisino, di 38 anni, coniugato con la donna italiana. Sono in corso gli accertamenti sullo scooter usato dai due per allontanarsi.

Riproduzione riservata ©