Litiga per il resto con la commessa, nei guai 44enne

Mediagallery

Il modo, secondo lui scortese, in cui la commessa gli aveva dato il resto non gli è piaciuto tanto da pretendere con insistenza le scuse della donna e del proprietario di un alimentari di via Lepanto. La discussione è ben presto degenerata e, nonostante le scuse rivoltegli dalla commessa, il 44enne M. F., di Livorno, ha continuato ad infastidire ed importunare i titolari dell’esercizio commerciale tanto da costringerli a chiamare i carabinieri.
I militari intervenuti sono riusciti in un primo momento a calmare l’uomo invitandolo ad uscire dal negozio e ad allontanarsi ma, dopo alcuni minuti, il 44enne ha ricominciato a dare in escandescenze prendendosela, questa volta, proprio con i militari ai quali ha cominciato a rivolgere insulti e minacce sino a tentare di colpire uno dei due con un pugno. A quel punto i militari si son visti costretti a bloccarlo e, una volta riportato alla calma, a denunciarlo per resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale.

Riproduzione riservata ©