Lite per amore a colpi di mazza da baseball

Lite poco prima delle 5 davanti al Tramezzino in viale Ippolito Nievo. Un'ambulanza della Svs, con medico a bordo, ha trasportato d'urgenza la vittima all'ospedale con sospette fratture a cranio, caviglia e polsi

Mediagallery

Lite a colpi di mazza da baseball. A scatenarla, secondo gli investigatori, sarebbero state questioni sentimentali. L’allarme è stato dato alle 4,45 del 26 marzo da un dipendente del bar Il Tramezzino che ha chiamato il 113 parlando di “aggressione in atto”. Al loro arrivo i poliziotti hanno trovato davanti al locale, a terra, M.S., 32 anni, portuale livornese, privo di sensi e insanguinato, appena colpito alla testa con una mazza da baseball. Del responsabile sarebbe stato fornito alla polizia un identikit: alto 1,75, capelli lunghi ricci e di colore nero, coetaneo della vittima. L’aggressore sarebbe poi risalito su una Cinquecento grigia. A bordo della vettura sarebbe stata vista anche una ragazza. La vittima si era recata al Tramezzino per fare colazione dopo il turno di lavoro dandosi appuntamento con un collega che però quando è arrivato ha trovato il 32enne a terra. Un’ambulanza della Svs, con medico a bordo, ha trasportato d’urgenza la vittima all’ospedale con sospette fratture a cranio, caviglia e polsi. Il 32enne è stato dimesso dall’ospedale nel primo pomeriggio.

Riproduzione riservata ©