Lite in strada: ferito 15enne. Ladro fugge coi cellulari. Poi con l’ascia va alla slot. Arrestato con un complice

Il ragazzo ferito e un amico aggrediti da un uomo che con un coltello ha intimato loro di inginocchiarsi per poi derubare il cellulare a entrambi e fuggire. E' accaduto fuori dal supermercato TuoDì alla Leccia

Mediagallery

Un ragazzo di 15 anni è stato trasportato all’ospedale di Livorno con alcuni tagli, in particolare alla testa e alla mano sinistra. Insieme a lui c’era un amico. Entrambi sono stati aggrediti mentre rientravano dal supermercato TuoDì della Leccia intorno alle 13 del 31 gennaio. Arrivati a casa hanno dato l’allarme al 113 (nella foto l’ascia usata dai malviventi per scassinare la slot, il coltello con cui è stato ferito il 15enne e il cellulare rubato al minore).
“Mi hanno accoltellato” aveva detto il minore alla polizia intervenuta sul posto. In base a quanto ricostruito, anche grazie alla madre di uno dei due ragazzini, l’uomo li ha avvicinati e aggrediti con un coltello (di circa 18 centimetri di lunghezza) intimando loro di inginocchiarsi per poi derubare il cellulare a entrambi. Dopodiché si è dileguato in direzione Scopaia. Nel corso della lite a uno dei giovani è stato persino strappato il piumino. “Spero che le telecamere del Brico abbiamo ripreso la scena visto che è accaduto lì davanti”, dice la mamma. All’arrivo a casa, gli agenti hanno trovato i ragazzini in uno stato confusionale ma coscienti. “Si tratta di “taglietti”, spiegano i soccorritori della Misericordia di Livorno. “Abbiamo trasportato il 15enne al pronto soccorso. Le ferite riportate per fortuna non sono gravi”.

Preso dalla polizia – Poco dopo aver rubato il cellulare il malvivente (minorenne, anche lui 15enne) insieme ad un complice di 21 anni ha raggiunto la sala slot vicino al supermercato. I due, entrambi livornesi, hanno tentato di forzare l’ingresso con un’ascia, ma sono stati visti e bloccati dalla polizia che in quel momento stava pattugliando il quartiere alla ricerca del ladro sulla base dell’identikit fatto dal 15enne. Una volta fermati, i due sono stati perquisiti, ed oltre al cellulare è saltato fuori un pc rubato in una ditta di container, in via Irlanda, dopo il furto del cellulare. Tutti gli oggetti sono stati sequestrati dalla polizia. Il ragazzo è stato trasferito al carcere minorile di Firenze con le accuse di tentato furto e danneggiamento in concorso alla sala slot, furto in concorso del pc e rapina del cellulare.

Riproduzione riservata ©