Lite fra l’ex e il padre di lei. Disarmato e arrestato

Mediagallery

Lite fra l’ex fidanzato e il padre della ragazza, culminata con l’arresto, per evasione in quanto risultava ai domiciliari, e la denuncia per minacce aggravate, di un livornese di 38 anni. M.C. Sequestrato dalla polizia un coltello. E’ accaduto il 9 dicembre, alle 21,30, in via Ricci. Da una prima ricostruzione fornita dalla questura, la discussione poi degenerata in una colluttazione sarebbe scaturita per motivi presumibilmente sentimentali. Il padre della 26enne ha spiegato agli agenti di essere andato a casa dell’uomo per riprenderla, arrivando nel frangente in cui l’ex fidanzato stava alzando le mani sulla propria figlia. A quel punto il genitore è intervenuto prontamente sino all’arrivo della pattuglia. L’ex fidanzato, come spiegato dai testimoni, nel corso della lite avrebbe impugnato anche un grosso coltello da cucina da punta e da taglio ma sarebbe stato immediatamente disarmato da un vicino che con alcune leve di arti marziali è riuscito a levargli l’arma.
A dare l’allarme è stato un cittadino che uscito di casa verso le 21 per portare fuori il cane ha dapprima visto la coppia amoreggiare e poi improvvisamente urlare e offendersi reciprocamente. Poi l’arrivo del padre di lei e la successiva lite. Portato in ospedale, il 38enne ha provocato, deriso e minacciato i poliziotti arrivando anche a minacciarli di morte. Per questi ultimi fatti è stato anche denunciato in stato di libertà per il reato di oltraggio e minacce a pubblico ufficiale.

Riproduzione riservata ©