Anziano legato e rapinato in casa da tre banditi

Mediagallery

Legato e rapinato in casa. E’ accaduto il 28 gennaio, intorno all’ora di cena. Vittima un 72enne residente in una palazzina in via Volterrana, a due passi da Vicarello. L’uomo stava uscendo di casa quando è stato avvicinato e circondato da tre persone, due uomini e una donna, fuori dal cancello, che con accento straniero gli hanno ordinato di rientrare.
Una volta nell’appartamento, uno dei tre banditi avrebbe impugnato un coltello preso dalla cucina e costringendo l’anziano a sfilarsi i lacci delle scarpe gli hanno legato prima le caviglie alla sedia, poi le mani allo schienale. A quel punto, indisturbati, i due uomini hanno messo a soqquadro le stanze alla ricerca di oro e soldi, mentre la donna faceva da “palo” controllando che la vittima non urlasse o provasse a liberarsi. Alla fine, pur individuando la cassaforte ma non potendo aprirla in quanto l’anziano ha spiegato ai malviventi di non custodire le chiavi in casa, la banda si è impossessata delle chiavi dell’auto e con i pochi euro trovati nella tasca dell’anziano e una catenina d’0ro che aveva al collo è fuggita a bordo di una Seat Altea. La vittima, rimasta legata in cucina, ha iniziato a chiedere aiuto attirando l’attenzione della vicina che è corsa nell’abitazione. Trovando la porta socchiusa ha capito che poteva essere successo qualcosa di brutto. Partita la segnalazione, sul posto sono intervenuti i carabinieri che ora, grazie al racconto lucido della vittima, stanno ricostruendo i contorni della vicenda.

Riproduzione riservata ©