Lancia bottiglie dal secondo piano. Livornese di 36 anni nei guai

L'uomo è stato quindi denunciato per getto pericoloso di cose.

Mediagallery

Sono piovute  bottiglie (vuote) di birra in strada dal secondo piano di un palazzo di via Palestro. E’ accaduto il 9 maggio, intorno alle 21,30, quando alcuni passanti hanno rischiato grosso camminando dopo cena sul marciapiede. Il rumore di vetro infranto sull’asfalto ha destato l’attenzione di una coppia di livornesi che si sono trovati a pochi metri di distanza dall’impatto delle bottiglie con il manto stradale. In men che non si dica dunque è scattata la chiamata al 113 da parte dei pedoni. La sala operativa della questura è intervenuta sul posto, all’angolo con via Santelli, dove i testimoni hanno indicato all’agente la finestra dalla quale continuavano ad essere lanciati i pericolosi vuoti di birra.
Così i poliziotti sono andati a bussare alla porta dell’appartamento e hanno trovato un 36enne in evidente stato confusionale. L’uomo è stato denunciato per getto pericoloso di cose.

Riproduzione riservata ©