Ladri scatenati: furto di gasolio, rame e gioielli

Mediagallery

Sopralluogo di furto nella mattinata di martedì 29 marzo all’interno della ditta di import export Prometals. Il titilare ha riferito agli agenti intervenuti sul posto di come si sia accorto che le ante di due container di metallo, contenenti materiale ferroso e rame disposti nel piazzale, erano completamente aperte, e gli imballi di chiusura delle ante erano stati spostati dalle proprie sedi. Da ulteriori accertamenti è subito emerso che i ladri, nell’arco di tempo compreso tra la mezzanotte e le 8 del mattino, si erano introdotti all’interno dell’azienda scavalcando il muro perimetrale lato nord confinante con dei campi agricoli asportando circa 40 chili di rame per un valore complessivo di circa 130 euro e circa 70 litri di gasolio dall’interno che serbatoio della pressa.
Un altro sopralluogo di furto è stato effettuato intorno alle 22 di martedì 29 marzo in via S. Jacopo in Acquaviva. Una donna di 37 anni ha telefonato alla polizia dicendo che i ladri, approfittando della sua assenza tra le 17:30 e le 19 si erano introdotti in casa compiendo un furto. Il sopralluogo degli agenti messo in evidenza che i ladri, dopo essere entrati nel cortile esterno dell’abitazione, hanno forzato e danneggiato la porta finestra del soggiorno per poi mettere a soqquadro tutta la casa. Nella circostanza sono riusciti a fuggire con alcuni monili in oro non al momento quantificabili.

Riproduzione riservata ©