Investe, uccide una donna e poi scappa: arrestato

Mediagallery

Un giovane di 27 anni ha investito e ucciso una donna che stava facendo jogging la mattina di lunedì 31 agosto intorno alle 7,30 sulla sulla strada provinciale 555 che collega Mortaiolo a Vicarello, in località Le Murelle. La donna, Rosanna Lo Bianco, 54 anni, responsabile di una colonia felina riconosciuta e censita dal Comune, moglie di un carabiniere paracadutista, è morta sul colpo. Il 27enne responsabile del gesto, Simone Carmignani operaio di Nugola, dopo l’investimento è scappato a bordo della sua auto ed ha chiamato il 112 simulando il furto della sua macchina. I carabinieri lo hanno rintracciato subito dopo e, dopo averlo fatto confessare, lo hanno arrestato con l’accusa di omicidio colposo, simulazione di reato e omissione di soccorso. Simone

SIMONE CARMIGNANI, 27 ANNI, ARRESTATO DAI CARABINIERI

SIMONE CARMIGNANI, 27 ANNI, ARRESTATO DAI CARABINIERI

Carmignani è  stato colpito anche da un “Daspo” (acronimo di Divieto di Accedere alle manifestazioni sportive, il provvedimento che vieta ai tifosi di avvicinarsi allo stadio durante le partite) con validità fino al 2019.
Sul posto sono intervenute le ambulanze della Svs di Livorno e della Misericordia di Vicarello ma per la vittima purtroppo non c’è stato niente da fare. Problemi anche per il traffico in quanto la strada è stata chiusa per motivi di soccorso e rilievi per oltre un’ora.
L’arrestato è stato sottoposto all’alcol test e ai test tossicologici. I risultati, secondo quanto raccolto dagli inquirenti parlano chiaro: negativo all’alcol test ma positivo alla cocaina e ai cannabinoidi. Il magistrato di turno ha quindi disposto la misura cautelare in carcere.

Il cordoglio del Comune di Collesalvetti – L’Amministrazione Comunale di Collesalvetti partecipa al profondo dolore della famiglia per l’improvvisa e prematura scomparsa di Rosanna Lo Bianco.
Rosanna, da vari anni era responsabile di una colonia felina riconosciuta e censita dal Comune nella zona “Le Murelle” di Vicarello, collaborava costantemente e con entusiasmo alle varie iniziative finalizzate al benessere e alla tutela degli animali, in particolar modo nei confronti dei i gatti che seguiva con infinito amore. Disponibile e generosa nel rendersi utile e nel partecipare alla soluzione delle problematiche che si verificavano il relazione agli abbandoni e alle adozioni degli animali, lascia dolorosamente un grande vuoto in tutti quelli che l’hanno conosciuta ed hanno collaborato con lei.

Riproduzione riservata ©