Ingerisce un ovulo di eroina: intossicato 54enne

Mediagallery

E’ rimasto gravemente intossicato a causa della rottura di un ovulo di eroina ingerito per trasportare la droga senza problemi. E’ questo quanto è accaduto venerdì scorso a un corriere utilizzato per il trasporto di sostanze stupefacenti, un nigeriano di 54 anni, che al ritorno da Torino, dove si era recato per comperare eroina, ha avvertito un improvviso e fortissimo malore per cui è stato necessario e provvidenziale il viaggio in ambulanza al pronto soccorso di viale Alfieri. Per trasportare la droga nella nostra città, l’uomo aveva ingoiato un ovulo di 10 grammi di eroina che avrebbe recuperato una volta espulso per via naturale. L’ovulo però doveva essere stato confezionato male perchè l’uomo, poche ore dopo l’arrivo a Livorno, ha cominciato ad avvertire un forte malessere generale probabilmente causato della rottura dell’involucro con il quale la droga viene confezionata per il trasporto. Nell’intestino dell’uomo i medici che lo hanno seguito non hanno trovato alcuna traccia dell’ovulo probabilmente perché si è disfatto liberando la massiccia dose di droga che ha di fatto avvelenato il corriere nigeriano, che è stato trattenuto in osservazione dopo essere passato dalla shock room.

Riproduzione riservata ©