Infarto in spiaggia, muore 52enne. Lascia il tuo ricordo

Mediagallery

Dopo aver passato la mattinata al Pendola e aver pranzato alla spiaggetta, verso le 16, aveva deciso con la compagna di tornare a casa per assistere al Palio (per anni ha vogato nel gozzo rossoverde). Ma Yuri Orsini, livornese di 52 anni, lavoratore Aamps, mentre stava risalendo le scale ha accusato un malore. La donna ha subito allertato il 118 che ha inviato un’ambulanza della Misericordia di Antignano con medico a bordo. I volontari hanno constatato che l’uomo era in arresto cardiaco e hanno provato a rianimarlo in tutti i modi sul posto. Poi è stato trasportato d’urgenza al pronto soccorso dove è stata allertata la shock room. Ma non c’è stato niente da fare. Alle ore 17.30 è deceduto in ospedale. Lascia nel dolore i suoi tre figli: Veronica, Nicholas e Giulia.
Orsini era nato e cresciuto in via Ricci, dove abitava ancora insieme al padre Luigi, ottantunenne. Per una vita aveva lavorato all’ippodromo, fino al passaggio in Aamps avvenuto a inizio 2014. Nella lunga battaglia dei lavoratori del Caprilli era stato sempre in prima fila, partecipando spesso al presidio davanti al Comune. Amava il mare, in particolare il Gabbiano dove si recava spesso per un tuffo.

Riproduzione riservata ©