Incendio al cantiere Azimut? No, esercitazione

Lo scenario prevedeva l’esplosione a bordo di un natante ormeggiato a banchina, con il ferimento di una persona

Mediagallery

Il 29 giugno al Cantiere Azimut Benetti, Darsena Morosini, si è svolta un’esercitazione antincendio coordinata dalla sala operativa della capitaneria di porto. Lo scenario prevedeva l’esplosione a bordo di un natante ormeggiato a banchina, con il ferimento di una persona. Oltre alla squadra di emergenza interna del cantiere, che ha lanciato l’allarme, sono intervenuti sul posto: capitaneria di porto con una pattuglia terrestre e due unità navali; vigili del fuoco mediante la motobarca VF 1174 e la squadra antincendio con autobotte; Polmare con pattuglia di servizio; 118 mediante l’attivazione dell’ambulanza. Una volta estinte le fiamme, l’imbarcazione è stata circondata con le panne galleggianti, dispiegate da un mezzo nautico appartenente alla ditta Labromare – titolare della concessione del servizio antinquinamento e disinquinamento portuale – al fine di contenere l’ipotetico sversamento in mare del carburante. L’esito della prova è stato positivo ed ha consentito di testare le capacità del personale chiamato ad intervenire, nonché il coordinamento delle Amministrazioni coinvolte.

Riproduzione riservata ©