In fuga dopo la truffa, feriti mamma e figli nel frontale

Indagato il fuggitivo per tentata truffa. La sua patente è stata ritirata. In ospedale la famiglia coinvolta nell'incidente

Mediagallery

In fuga dopo una tentata truffa ha imboccato lo svincolo della Variante a Livorno Sud in contromano andando a scontrarsi frontalmente contro un’auto con a bordo una mamma con due figlie piccole. Per fortuna nessuna grave conseguenza per la famiglia e per l’uomo che stava scappando a seguito di un tentativo di ingannare una donna con l’ormai famosa “truffa dello specchietto”.
Ma andiamo con ordine. Erano circa le 10 di domenica 8 novembre quando una donna al volante in via Grotta delle Fate è stata abbordata da un italiano (nato a Bergamo ma residente a Napoli) che ha cercato di circuirla con la nota “truffa dello specchietto”.
E’ la truffa più utilizzata per cercare di spillare euro “facili” agli automobilisti inducendoli a pagare una somma per riparare al danno causato all’auto del truffatore, anche se in realtà la rottura delle specchietto non è mai avvenuta.
Si tratta di un trucco molto semplice: consiste nel far credere all’automobilista che la sua macchina abbia involontariamente urtato il retrovisore dell’auto di chi sta mettendo in atto la truffa. Le vittime della truffa sentirà il rumore di un colpo secco sulla propria carrozzeria, di solito sulla fiancata, (provocato in realtà da una pallina, un bastone, ecc…) dando l’illusione di un urto immediato.
Subito dopo entrano in scena i lampeggianti e un auto vi intimerà di fermarvi. Il conducente sostenendo che gli è stato rotto lo specchietto, indicando il suo retrovisore chiaramente già danneggiato vi convincerà ad un esborso di 100 o 200 euro senza mettere di mezzo assicurazione o vigili.
La donna per fortuna non ha abboccato alla trappola ed anzi ha chiamato il 113 per segnalare l’auto del truffatore.
Dalla centrale operativa viene mandata subito una volante sul posto ma dell’uomo nessuna traccia. Poco dopo però gli agenti, durante una ricognizione, intorno alle 10,30 notano un’auto sospetta nei pressi dello svincolo di Livorno Sud della Variante. Alla vista dei lampeggianti l’uomo accelera ed imbocca lo svincolo contromano andando inevitabilmente a scontrarsi violentemente contro un’altra auto che stava sopraggiungendo nella direzione di marcia. Urto inevitabile. Sul posto sono arrivate due ambulanze della Misericordia che hanno curato la famiglia composta da mamma e due figlie piccole per poi trasportarle sotto shock al pronto soccorso ma fortunatamente senza gravi conseguenze fisiche.
L’uomo è stato fermato e indagato per tentata truffa. Inoltre è scattata una maxi multa per guida in contromano e la sua patente è stata ritirata.

Riproduzione riservata ©