In casa marijuana e hashish. Arrestato e subito in libertà livornese di 37 anni

La difesa del livornese: droga vecchia di tre anni, non più adatta per nessun fine

Mediagallery

Agenti in borghese della squadra mobile di Livorno, sezione antidroga, hanno arrestato un livornese di 37 anni per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. In manette è finito Antonio Masciullo, residente in pieno centro, fermato a due passi da casa tra via Roma e via Marradi con addosso poco più di mezzo grammo di marijuana contenuta in un involucro di cellophane. Dopo la perquisizione personale dunque gli uomini guidati da Marco Staffa hanno dunque proceduto a passare al setaccio l’appartamento del 37enne.
All’interno della casa di Antonio Masciullo veniva trovata una ben più ingente quantità di droga e due bilancine di precisione utilizzate per pesare e dunque preparare le dosi. Nella fattispecie i poliziotti rinvenivano 70 grammi di hashish e altri nove di marijuana.
Masciullo, difeso dagli avvocati Ochi e Mancusi, inizialmente posto agli arresti domiciliari è stato processato per direttissima venerdì mattina ed è stato scarcerato dal giudice che ha ritenuto di rimettere in libertà il 37enne livornese.  Stando alla difesa di Masciullo la droga rinvenuta all’interno dell’appartamento era “vecchia” di tre anni e per questo non più adatta per nessun fine.

 

Riproduzione riservata ©