Il questore chiude l’undicesimo locale in un anno. In aumento controlli e pattuglie: i dati

Mediagallery

LIVORNO – In un negozio di alimentari, il “T’s place “ in via della Posta, gestito da nigeriani, controllato dalla polizia amministrativa e sociale della questura insieme agli agenti delle volanti, veniva identificato un cittadino nigeriano su cui pendeva un ordine di carcerazione per 1 mese e 15 giorni emesso dal tribunale di Torino per spaccio di sostanze stupefacenti. Dopo vari controlli del locale, al cui interno venivano trovati altri stranieri pregiudicati,  il questore di Livorno Marcello Cardona ha disposto quindi la chiusura per 30 giorni del locale in base all’art.100 del Tulps e sanzionato per 5000 euro perché somministrava alimenti e bevande senza licenza. Con questo sono 11 i  locali  (più altri 5 in provincia) a cui è stata sospesa la licenza dall’inizio di quest’anno da parte del questore Cardona.

PATTUGLIAMENTI IN BORGHESE E NON SOLO. Il servizio effettuato nei confronti di questo locale si inserice nel quadro di un ampio controllo della città, predisposto dal questore di Livorno.  Sono stati infatti notevolmente incrementati i controlli di polizia con pattuglie in borghese ed in divisa finalizzati al contrasto dei reati contro il patrimonio (rapine,furti ecc..) e  contro lo spaccio di stupefacenti. In particolare  in zona piazza della Repubblica e vie limitrofe sono stati controllati in più occasioni vari bar ,circoli privati, già oggetto di esposti presentati dai residenti della zona.

CONTROLLI A RAFFICA. Dall’inizio dell’anno sono stati controllati 50 circoli privati,25 pubs, 26 bar , 10 negozi di vicinato  , 11 ristoranti , 8 sale gioco e 6 compro oro. Sono state elevate sanzioni per 25 mila euro, soprattutto per somministrazioni a non soci o per spettacoli abusivi.

PIU’ VOLANTI E PIU’ SICUREZZA. I controlli nell’ultimo semestre del 2013 si sono estesi anche in altre zone della città che a fronte  della diminuzione delle pattuglie di poliziotto di quartiere ,  ha visto un  incremento di pattuglie in servizio di volante e di motovolante  che sono passate da 9 del 1 semestre 2012 a 15 nel 1 semestre 2013  con un incremento di + 60,15%.I veicoli controllati rispetto al 1 semestre 2012   hanno avuto un incremento di un +61,81%  e le persone controllate  del 91,72 %. Durante il 1 semestre 2013  le volanti hanno anche incrementato con un +82,14% il numero delle persone arrestate, come pure si è avuto un incremento nei posti di controllo con un + 157%.  Per quanto riguarda i reati in aumento in citta e provincia  confrontando i dati relativi al 1 semestre 2012 e quelli del 1 semestre 2013 si è riscontrato un aumento  del 72 % delle denunce per percosse.

 

 

Riproduzione riservata ©