Ha l’obbligo di firma ma va a rubare portafogli

Mediagallery

Condannato per una serie di reati contro il patrimonio e legati allo spaccio di stupefacenti, gli era stata comminata la misura cautelare dell’obbligo di presentazione periodica presso la caserma dei carabinieri. Nonostante ciò, il 48enne algerino residente da tempo a Livorno in circa 10 giorni si è reso responsabile del furto di ben cinque portafogli e marsupi e, in un caso, anche dell’indebito utilizzo della carta bancomat di una delle vittime effettuando, complessivamente, prelievi per oltre 1.500 euro.
Nella giornata del 22 agosto, constatata la violazione delle prescrizioni impostegli, i militari della Stazione di Ardenza lo hanno nuovamente tratto in arresto sottoponendolo al regime degli arresti domiciliari.

 

Riproduzione riservata ©