Si aggrappa al furgone e sventa il furto. 34enne-eroe fa arrestare il ladro

Scene da pellicola d'azione in piazza della Repubblica. Il malvivente è stato arrestato dai carabinieri avvisati tempestivamente da un testimone

Mediagallery

Gli ruba il furgone, ma il proprietario lo rincorre e si aggrappa alla portiera cercando di fermare il rapinatore in un disperato e pericoloso gesto. Il tutto è accaduto nel pomeriggio di ieri, intorno alle 15, in piazza della Repubblica. G.C., un 34enne di Livorno, a bordo del suo furgone “Nissan Kubistar”, dopo aver accostato è sceso dal mezzo per entrare all’interno di un bar, lasciando le chiavi inserite. A quel punto il 50enne Michele Grotta, noto pregiudicato livornese, non ci ha pensato due volte e, approfittando della momentanea assenza del proprietario, è salito velocemente a bordo del furgone rimettendo in moto e tentando di allontanarsi. Il proprietario del veicolo, tuttavia, accortosi che gli stavano portando via il mezzo, non si è perso d’animo reagendo d’istinto: ha infatti rincorso il furgone e, una volta raggiunto, si è aggrappato alla portiera lato guida venendo trascinato per alcuni metri.
L’inaspettata e coraggiosa reazione dell’uomo ha effettivamente costretto il rapinatore ad arrestare la marcia e a tentare la fuga a piedi. Fuga che però non gli è riuscita. Nel frattempo, infatti, è sopraggiunta una pattuglia del nucleo Radiomobile dei carabinieri, avvisata da un testimone che ha assistito a tutta la scena, la quale ha bloccato e preso in custodia il malvivente. Durante la perquisizione Michele Grotta è anche stato trovato in possesso di un coltello a serramanico che è stato sequestrato. La vittima della rapina, medicata al pronto soccorso, è stata invece riscontrata affetta da varie contusioni ed escoriazioni riportando 5 giorni di prognosi.

 

Riproduzione riservata ©