Furti in villa a Quercianella: presi due baby ladri

La Questura di Livorno dopo accurate indagini ha denunciato due minorenni

Mediagallery

Sono stati individuati due giovanissimi ladri, o meglio “topi di appartamento”, grazie ad accurate indagini scientifiche portate avanti nel corso di questi mesi. Nello scorso mese di agosto in via Benvenuti  nella zona di  Quercianella, era stato effettuato un sopralluogo di furto da parte degli agenti della squadra mobile della questura di Livorno. In quell’occasione gli uomini guidati dal dirigente Testaì verificarono che ignoti si erano introdotti in una casa al momento disabitata e ed erano riusciti a portar via diversi gioielli di ingente valore.
Sul posto era intervenuta anche la polizia Scientifica, che effettò il sopralluogo della zona, rinvenendo ed analizzando alcuni segni di impronte papillari lasciati  dai ladri.
I frammenti, accuratamente conservati, sono stati dunque comparati con la banca dati in uso alla polizia scientifica di Roma.
Le indagini dattiloscopiche eseguite, hanno permesso di accertare tramite la banca dati in uso alle forze di polizia che i frammenti d’impronta appartenevano a due nomadi minorenni di origine croata ma residenti in Italia che, sfruttando la giovane età speravano di poter rimanere impuniti.
I due giovani di 15 e 16 anni sono infatti conosciuti in tutta l’Italia centro-settentrionale per i numerosissimi colpi messi a segno in particolare in Lombardia, Toscana, Umbria ed Emilia Romagna.

 

Riproduzione riservata ©