Si sprigionano fumi chimici: paura in un palazzo

Mediagallery

Paura in pieno centro per alcuni fumi chimici che si sono sprigionati all’interno di un edificio in via Gherardi Del Testa al mercato. La chiamata al 118 è pervenuta da alcuni condomini che hanno iniziato a tossire a causa di una sostanza che aleggiava all’interno dello stabile e che, stando a quanto raccontato dai residenti scesi per precauzione in strada, “prendeva la gola e non faceva respirare”. Sul posto due squadre dei vigili del fuoco che si sono portate sul posto per capire di cosa si trattasse e per far evacuare, in via precauzionale, alcuni condomini che facevano fatica a respirare.
Da una prima ricognizione effettuata dai pompieri e dagli agenti della polizia giunti sul posto sembra da escludere la fuga di gas o un principio di incendio. Sembra invece che a scaturire i fastidi respiratori siano stati dei fumi chimici di natura ancora ignota (non si esclude che si possa trattare di una sostanza contenuta in apparecchiature di condizionamento) su cui stanno cercando di far luce gli stessi pompieri che hanno passato al setaccio l’interno palazzo.
In strada alcune famiglie spaventate. “Non si poteva respirare- ha raccontato una giovane coppia con un bambino piccolo nel passeggino – Noi abitiamo al sesto piano ed a un certo punto abbiamo sentito come un pizzicorio alla gola, non riuscivamo più a respirare. Un’odore acre ma non era gas, era più qualcosa di chimico. Anche i vigili del fuoco hanno escluso che si trattasse di gas. Adesso c’è solo da capire – concludono i giovani genitori – da dove provenissero questi fumi chimici e come si sono sprigionati”.

Riproduzione riservata ©