In fuga dalla polizia si ribaltano nel fosso

Mediagallery

Ladri in fuga finiscono fuoristrada. E’ accaduto nella serata di martedì 31 marzo, intorno alle 22, all’altezza del bivio per Parrana. I tre malviventi hanno cercato in tutti i modi di seminare la volante. Al termine di un inseguimento durato circa 12 chilometri, iniziato dalla periferia nord della città e proseguito lungo via delle Sorgenti in direzione Collesalvetti, l’auto si è ribaltata in un fossato nei pressi della ex Piersanti. Gli agenti della volante infatti avevano intimato l’alt alla macchina durante un posto di contorllo iniziato proprio nella zona di Pian di Rota ritenuta ad “alto rischio spaccio”. Chi era alla gudia, alla vista della paletta rossa invece di fermarsi ha visto bene di dare gas e darsi ad una fuga alla “fast and furious”. Dopo dodici chilometri circa l’auto sbanda e si ribalta nel fosso. Nell’impatto due sono rimasti feriti in modo serio, uno è stato estratto dalle lamiere, il terzo invece avrebbe riportato solo qualche graffio. Si tratterebbe di un cittadino italiano di circa 60 anni e di due nordafricani 30enni. Solo un miracolo ha scongiurato una tragedia visto che per molti tratti chi era al volante ha percorso la strada in contromano e in mezzo alla carreggiata. Sul posto due ambulanze della Misericordia di Livorno, una con medico a bordo, e una della Misericordia di Vicarello. I tre sono stati fermati. Su di loro sono in corso accertamenti da parte della questura. A bordo dell’auto infatti non è stata trovata alcuna traccia di stupefacente o alcun tipo di arma. Gli investigatori sono al lavoro per cercare di capire il motivo per cui i tre non hanno deciso di fermarsi all’alt della polizia.

 

Riproduzione riservata ©