Fermato con soldi e droga: nei guai livornese

Sequestrati 920 euro e droga (cocaina e hashish). Alla richiesta di spiegazioni da parte degli agenti il giovane ha spiegato di aver fatto un prelievo da un bancomat

Mediagallery

Alla vista della polizia ha fatto finta di niente voltandosi dall’altra parte. Un atteggiamento, questo, che al contrario ha insospettito gli agenti che stavano transitando in piazza della Vittoria. Il ragazzo, un livornese di 26 anni, era seduto su uno scooter e quando ha capito che i poliziotti si sarebbero fermati per controllarlo si è allontanato a piedi velocemente nel senso opposto a quello di marcia della volante. Raggiunto e bloccato è stato prima identificato e poi controllato. Nel corso della perquisizione è stato trovato in possesso di una busta di cellophane bianco con all’interno della sostanza di colore bianco, 7,31 grammi, verosimilmente cocaina, e di un involucro in carta di colore bianco contenente due frammenti di sostanza di colore marrone, 7,75 grammi, verosimilmente hashish. Inoltre, all’interno del portafogli custodiva banconote di vario taglio per un totale di 920 euro. Alla richiesta di spiegazioni da parte degli agenti il giovane ha spiegato di aver fatto un prelievo da un bancomat, non specificato, e quando gli è stato fatto notare che il bancomat non distribuisce banconote da 5 euro ma solo da 20 e 50 il giovane è rimasto spiazzato. Considerando l’ingente quantità di denaro trovato la polizia ha poi effettuato anche la perquisizione domiciliare. A casa, all’interno di un mobiletto porta scarpe, è stato rinvenuto un involucro contenente a sua volta sette panetti di sostanza solida di colore marrone di grammi 695. Analizzata dalla polizia scientifica è risultata essere hashish.  Tutta la droga è stata sequestrata assieme a due cellulari usati dal giovane per la sua attività di spaccio. Alla fine è stato indagato in stato di arresto per detenzione di stupefacenti a fini di spaccio.

Riproduzione riservata ©