Fanno sesso in strada: pizzicati dalla polizia

Mediagallery

Sono stati pizzicati dalla polizia in un atteggiamento inequivocabile: stavano facendo sesso in mezzo alla strada approfittando dell’oscurità. Gli agenti della squadra mobile, guidata da Marco Staffa, stavano pattugliando la zona Nord di Livorno proprio per cercare di monitorare e combattere il fenomeno della prostituzione, quando hanno trovato due persone in via Ugione intente a consumare un rapporto sessuale completo in mezzo alla via.
Una volta avvicinatisi ai due, i poliziotti si accorgevano che l’uomo, con le spalle appoggiate al muro della strada, aveva i pantaloni abbassati fino alle ginocchia e stava senza ombra di dubbio compiendo un atto sessuale con una ragazza.  A quel punto hanno chiesto ai due di rivestirsi e subito dove sono stati identificati.
Si tratta di un uomo di 41 anni nato a Vinci (incensurato) e residente a Livorno da tempo (M.M.N. le sue iniziali) e una ragazza di 28 anni, nata in Romania e domiciliata a Livorno, con precedenti di polizia.  I due sono stati accompagnati negli uffici della squadra mobile, dove sono stati denunciati alla procura della Repubblica per il reato di concorso in atti osceni in luogo pubblico, in quanto il rapporto sessuale tra i due sarebbe stato visibile a qualsiasi persona si fosse trovata a transitare da quella strada.

 

Riproduzione riservata ©