Esplosione alla Rosa, distrutto un annesso

Mediagallery

Un annesso saltato in aria e un altro parzialmente distrutto è il bilancio dell’esplosione, a seguito di un incendio, in un appezzamento alla Rosa, in via di Popogna, tra la ferrovia e la Variante dietro la sede Cna avvenuto il 29 marzo. I residenti hanno udito il boato intorno alle 12.30 a cui è seguita una colonna di fumo. Secondo la ricostruzione dei vigili del fuoco, che hanno operato sul posto fino alle 13,20 circa, la causa è da attribuire a una fiammella che ha “covato” sotto il tetto dell’annesso. Il proprietario del terreno, un uomo di circa 70 anni, era impegnato nella catramatura del tetto fatto di lamiere e legno. Dopo aver terminato il lavoro se n’è andato non accorgendosi che il fuoco di fatto era ancora “vivo”. Le fiamme hanno raggiunto una bombola di gpl presente all’interno della struttura e di qui l’esplosione che ha poi investito un secondo capanno situato nelle vicinanze. A bruciare sono state soprattutto tavole in legno. Fortunatamente nessuno è rimasto ferito.

Riproduzione riservata ©