Ergastolo per l’omicida di via Masi

Mediagallery

Nel marzo del 2013 aveva assassinato un connazionale, il tunisino Ismail Hosni, per motivi passionali occultandone poi il cadavere all’interno di un deposito dismesso della ormai ex Atl di Livorno in via Masi.
Il corpo della vittima era stato ritrovato, in avanzato stato di decomposizione, il 12 giugno dello stesso anno. Le immediate indagini condotte dai militari del Nucleo Investigativo avevano consentito di risalire all’identità dell’autore dell’omicidio, arrestando così su ordine di custodia emesso dalla Procura di Livorno il 37enne tunisino Hamid Imed, un pregiudicato residente a Livorno.
L’uomo, attualmente detenuto in carcere alle Sughere, nella giornata di ieri è stato condannato con rito abbreviato alla pena dell’Ergastolo e al risarcimento danni per il reato di omicidio ed occultamento di cadavere.

Riproduzione riservata ©