È scomparso Nedo Luschi, decano dei pittori livornesi

Il funerale muoverà sabato 27 alle ore 9,30 dalla cappella dell’Ospedale civile

Mediagallery

Il pittore Nedo Luschi, decano dei pittori livornesi, nato nel 1917, è deceduto il 25 febbraio pomeriggio all’età di 99 anni.
Noto anche per la sua attività di floricultore, Nedo Luschi ha vissuto un’intensa vita d’arte iniziata alla scuola di Beppe Guzzi e all’Accademia di Brera. Ha partecipato, con premi e riconoscimenti, a collettive nazionali e
internazionali, insieme a diverse mostre personali. Insieme a Mario Borgiotti e Renzo Casali nel 1953 ha fondato a Livorno il “Premio Rotonda”, che poi ha sempre seguito. Nedo Luschi, per tutta la seconda metà del secolo scorso, è stato a Livorno un infaticabile organizzatore d’arte a cui si deve molto: membro di tante giurie, dal 1993 al 2001 Presidente del Gruppo Labronico, al quale era molto legato e del quale era adesso Presidente emerito. Alle mostre del Gruppo Nedo Luschi ha partecipato sin dalla XXI mostra nel 1947 e anche all’ultima, ordinata da dicembre a gennaio scorsi al Museo Piaggio a Pontedera, erano esposte due sue opere di solido impianto. Il funerale muoverà sabato 27 alle ore 9,30 dalla cappella dell’Ospedale civile.

Riproduzione riservata ©