E’ ai domiciliari ma lo trovano nel locale: arrestato

Mediagallery

Controlli a raffica nei confronti di attività commerciali da parte di questura, polizia municipale, carabinieri e finanza. Lo scorso venerdì 20 novembre si è infatti svolto un servizio di monitoraggio amministrativo ad esercizi pubblici e circoli privati del centro città.
Tra i vari locali sottoposti a verifica, è stato ispezionato un circolo privato nel quartiere “La Rosa”, noto per essere solito consentire la somministrazione abusiva a persone non socie, ovvero non iscritte sul registro dell’associazione e nei confronti del quale, recentemente, gli agenti della polizia municipale ha contestato una sanzione amministrativa ammontante a cinquemila euro, per analoghi motivi.

All’interno del locale è stato trovato Roberto Bonaldi, imprenditore cinquantenne livornese, sottoposto nel mese di ottobre alla misura cautelare degli arresti domiciliari in quanto indagato in un procedimento penale per concorso in reati in materia fallimentare e tributaria come bancarotta fraudolenta, occultazione e distruzione di documenti contabili, mancato versamento delle ritenute di imposta.
Lo stesso, resosi responsabile dunque del reato di evasione, è stato arrestato dagli agenti della municipale e, su disposizione dell’autorità giudiziaria, accompagnato nuovamente nella sua abitazione.
I controlli congiunti delle forze dell’ordine continueranno nelle prossime settimane.

Riproduzione riservata ©