Disperso nel bosco: ritrovato dopo due ore di ricerche

Mediagallery

“Aiuto mi sono perso, venitemi a cercare”. E’ questa la telefonata che è riuscito a fare prima che il suo cellulare perdesse completamente il segnale intorno alle 13,30 di martedì 10 novembre. L’uomo, sulla quarantina, fortunatamente è riuscito a lanciare un “mayday” (parafrasando il segnale di aiuto che si lancia via radio da parte di aerei o navi) alla Forestale che ha allertato la questura e le associazioni di volontariato della zona. Così sono subito partiti i mezzi di ricerca della polizia, delle stesse guardie forestali, della Misericordia di Montenero e di Antignano. Il disperso infatti, al momento della segnalazione, ha detto di trovarsi in un punto non ben precisato all’interno della macchia mediterranea tra il Castellaccio e Calafuria. L’uomo è stato ritrovato dagli agenti della polizia dopo circa due ore di ricerche. Fortunatamente buone le sue condizioni di salute: ha soltanto accusato un lieve malessere e si è spaventato ma la sua salute non ha destato alcuna preoccupazione tanto da rifiutare il ricovero in ospedale.

Riproduzione riservata ©

21 commenti

 
  1. # Skywalker

    Boia… e tanto sei nella giungla del Borneo…..

  2. # #fai

    La parola mayday è utilizzata in radiofonia, da parte di un’imbarcazione o di un velivolo, per indicare un’immediata necessità di aiuto…

  3. # Andrea

    Ma alla fine è stato trovato? ?? Fateci sapere

  4. # Nerd

    Ma come è possibile perdersi in un qualsiasi bosco della zona specialmente se è in discesa? Dopo al massimo 40 minuti si trova sempre una strada civilizzata in qualsiasi direzione perché non esiste in zona area così brada da non rimanere contenuta da strade carrabili.

  5. # fox65

    Se sei a Montenero guarda il sole e se è pomeriggio seguilo e ti trovi nel tramonto più bello del mondo…

  6. # federicolivorno

    dé, saresti bell’ e resistito nel wyoming………

  7. # Luigi

    Prova a leggere la notizia 😉

  8. # Andrea

    Sti livornesi di bua fonda…

  9. # ElMoroSchietto

    Da solo nel bosco? Eppure sei anche grandino per certe negligenze. “Rambo” ma fare qualche vasca in centro non è che ti sia più idonea invece…c’hai fatto stare in pensiero.

  10. # Bemistorcidiollo

    Ma certo! Ho il cellulare, chi me lo fa fare di starmi a scervellare per ritrovare la strada? Quarant’anni! che figura di …

  11. # Stefano

    Perdere l’orientamento nel bosco e’ molto facile ed è altrettanto facile andare nel panico io sinceramente preferisco essere sempre in due quando mi addentro nel bosco a volte bisogna trovarsi nelle situazioni prima di commentare a vanvera !!!

  12. # Michele

    …senti vell’artro dé…

  13. # andrea

    Se non si è buoni andare per boschi si sta a casa.
    Ora chi paga i soccorsi?

  14. # israel hands

    e chi sei? rambo?

  15. # JONNY

    Ecco bear grylls

  16. # Giovanni

    I soccorsi se Dio vuole non gli pagherà certamente il signore che si è perso.
    Comenin vengono pagati dai “boriai” che si schiantano in macchina nel cuore della notte.
    Come sempre un plauso alle forze dell’ordine, ai volontari e a tutti coloro che si sono adoperati per la ricerca.
    Perdersi nel bosco può succedere, sarebbe buona norma andare in due con bussola o GPS. Però può capitare.
    In Italia i soccorsi di qualsiasi genere sono GRATUITI… A chi non va bene basta fare un bel visto per gli USA e ancorare li per pagare anche una semplice medicazione….non lamentatevi sempre che poi se avete bisogno chiamate in lacrime!!!!!

  17. # Alberto

    O boia …..
    Ma dai come si fa a perdersi sul telegrafo… hai il mare che fa orientamento!!

  18. # piratatirreno

    Ahhh…che sollievo, questo commento mi ha davvero rincuorato. Ero ormai quasi convinto che non esistessero più persone che prima di dare fiato alla bocca accendono il cervello (a dire il vero, il cervello per usarlo bisogna averlo).
    Comunque…bravo ben detto.

  19. # DJANGO

    Io non ho il senso dell orientamento, è un mio limite che
    posso farci!!. mi piace fare funghi, ho giocato a soft air, vado a far castagne ma mi afffido sempre ad altre persone, fino ad adesso sono stato fortnato , cè sempre stato qualcuno che mi ha riportato a casa,ma se un domani non ci fosse mi dovrei sentire in colpa?

  20. # Mauro

    In qualsiasi paese civile, come fino a prova contraria dovrebbe essere l’Italia, i soccorsi sono garantiti a tutti e pagati tramite la fiscalità generale. detto ciò mi chiedo se un giorno avesse lei la necessità di un aiuto, direbbe le stesse cose?

  21. # irtovoli

    Ti sei perso sulle ” ‘ollline livornesi ? ” Vieni in Amazzonia, vai, cercano gente per fare la guida

I commenti sono chiusi.