Discarica al Cisternino, carrozziere nei guai

Mediagallery

Durante un servizio di controllo del territorio nella zona del Cisternino una pattuglia del Corpo forestale dello Stato, comando stazione di Montenero, ha scoperto un abbandono incontrollato di parti di autovetture. L’area, conosciuta come Puntone del Vallino, è già stata colpita in passato dal fenomeno ed appare oggi invasa da cumuli di paraurti, cerchioni ed altri parti di autovetture, in un quadro di desolante degrado. Da alcune tracce sui paraurti abbandonati, gli uomini della Forestale sono risaliti ai proprietari delle auto e quindi alla carrozzeria che aveva sostituito loro i pezzi, poi gettati nelle campagne anziché smaltiti secondo la norma. Il rappresentante legale della suddetta carrozzeria è stato denunciato. Il rischio reale è che le zone naturali che circondano il capoluogo vengano assimilate, con il passare del tempo, a discariche a cielo aperto, anziché considerate come importanti e insostituibili polmoni di verde utili alla cittadinanza. L’abbandono di rifiuti è un comportamento da stigmatizzare, sia perché lo smaltimento regolare è possibile attraverso canali e modalità consolidate e pubblicizzate, sia perché si viene a danneggiare talvolta irreversibilmente un patrimonio collettivo sempre più minacciato.  Il Comando provinciale di Livorno della Forestale controlla sistematicamente le aree forestali del comprensorio dei monti livornesi, al fine di individuare eventuali illeciti, come pure le emergenze naturalistiche da tutelare. Si invitano pertanto i cittadini a collaborare con le istituzioni, segnalando eventuali anomalie al numero verde 1515 di emergenza ambientale del Corpo forestale dello Stato.

Riproduzione riservata ©