Crolli a Calignaia. Off limits la spiaggia

Mediagallery

Il sindaco Filippo Nogarin ha emesso una ordinanza di interdizione a persone ed a mezzi non autorizzati, dell’area sottostante il lato est del Ponte di Calignaia, dal quale ieri è avvenuto il distacco di piccole porzioni di cemento armato. Il tratto di arenile sotto la campata est, che già ieri era stato delimitato dalla Protezione Civile del Comune con il personale Tecnico dei Vigili del Fuoco e della polizia Municipale, è stato recintato in sicurezza da Anas.
Il Comune ha richiesto ad Anas di intervenire con urgenza alla messa in sicurezza del ponte e quindi al ripristino dei luoghi.
Il tratto di spiaggia rimarrà interdetto ai bagnanti, per motivi di tutela della pubblica incolumità, finché Anas non avrà completato i lavori.
L’Amministrazione è in attesa di ricevere da Anas il cronoprogramma dell’intervento.

La cronaca dei fatti- Il ponte di Calignaia torna a far parlare a causa di alcuni crolli di pietre sulla spiaggia sottostante che si è verificato mercoledì 10 intorno alle 18. Paura tra i tanti bagnanti che popolavano l’arenile che si sono visti piovere a due passi alcuni pezzi di cemento. Sul posto si sono precipitati i vigli del fuoco che hanno effettuato subito un’ispezione e hanno messo in sicurezza la zona. Ecco dunque spuntare transenne e “cartelli di pericolo caduta massi”. Interdetto così l’accesso di una parte della spiaggia (verso Quercianella per intendersi). Non è la prima volta che accade. Anche lo scorso anno, il 7 agosto, fu interdetto circa un quarto della spiaggia a causa di alcuni crolli che si verificarono. Nella giornata di giovedì 11 sono attesi sul posto alcuni tecnici dell’Anas che effettueranno un sopralluogo tecnico di controllo per capire se sia necessario chiudere tutta la spiaggetta sottostante al ponte per consentire l’installazione di un ponteggio o meno.

Riproduzione riservata ©